HTTPS: la connessione sicura per il tuo blog

Meglio viaggiare sicuri, anche su internet.

Tu entri volentieri in un sito segnalato come non sicuro dal tuo browser? Sono sicuro che preferisci evitarlo e che preferisci evitare che il tuo sito non sia segnalato come non sicuro.

Nei prossimi giorni è possibile che alcuni browser siano molto sensibili al tipo di protocollo HTTP su cui viaggia il tuo sito e tendano a preferire il protocollo di comunicazione HTTPS.

Per questa ragione abbiamo reso disponibile, gratis e facilmente attivabile, la connessione HTTPS per il tuo blog; così evitiamo che il tuo sito – con i suoi contenuti perfettamente sani – sia segnalato come non sicuro per via del suo protocollo di connessione non protetto.

attiva gratis connessione sicura HTTPS

Come attivare HTTPS  gratis su Altervista

Dalla bacheca di WordPress clicca su Impostazioni -> HTTPS
Clicca su Attiva e Salva le modifiche. Con l’HTTPS attivo riceverai il bollino di sito sicuro da parte dei browser, e – oltre alla garanzia di sicurezza – aumenterà anche la velocità di caricamento delle pagine.

Attiva HTTPS sul tuo blog Altervista

HTTPS e Cloudflare, velocità e sicurezza

Se ancora non hai attivato il nostro sistema di cache veloce e sicura, sviluppato in partnership con CloudFlare devi attivarlo per poter avere la connessione HTTPS se il tuo blog è su Altervista, mentre non c’è bisogno di attivare CloudFlare se il tuo blog è su una piattaforma editoriale come Giallo Zafferano, CookAround o Pianeta Donna e Mamma.

CloudFlare ottimizza l’erogazione delle pagine rendendo veloce il caricamento. Inoltre blocca le minacce e limita l’abuso da parte di bot e crawler contenendo il consumo di risorse.

Come migliora il tuo blog con HTTPS

Il protocollo HTTPS permette di proteggere i tuoi dati e la tua privacy. In pratica il protocollo HTTPS funziona così: due utenti si scambiano un messaggio. Per essere sicuri che nessun altro legga questo messaggio, lo cifrano, creando una crittografia con una chiave segreta. Il bello del protocollo HTTPS è che questa chiave segreta non viene trasmessa sullo stesso canale di comunicazione del messaggio: aumentando notevolmente il livello di riservatezza e garantendo la sicurezza del messaggio. In ogni caso i browser, grazie al protocollo HTTPS riconosceranno il tuo sito come più sicuro rispetto a un normale connessione HTTP.

Più sicurezza, più velocità, e i redirect su HTTPS saranno automatici. Inoltre con l’attivazione del protocollo HTTPS avrai anche l’erogazione in HTTP/2, che può migliorare in maniera significativa le prestazioni del tuo sito  (guarda una demo).

Possono attivare l’HTTPS tutti i blog su Altervista, comprese le piattaforme di Giallo Zafferano, CookAround, Pianeta Mamma e Donna, Zingarate, Soldi On line e gli account hosting su Altervista.


Recent Posts

-

39 pensieri su “HTTPS: la connessione sicura per il tuo blog

  1. Salve, perché dopo che sono passato al protocollo https, quando devo modificare una pagina del mio sito casalingo.altervista.org non riesco più a visualizzarla in modalità ‘visuale’ ?

    1. ciao, il tuo sito risulta correttamente su HTTPS con il bollino sicuro

      1. diego staff altervista , grazie infinite già da ieri sera si è sistemato tutto

  2. Ho attivato l’https e ora non si visualizzano più le immagini all’interno del blog. Cosa devo fare? Grazie dell’aiuto!

    1. ciao, il blog leeliah99 mi sembra a posto con HTTPS attivo, che problema riscontri?

      1. Buongiorno.
        Il problema ieri era che non si visualizzavano più le immagini, stamattina ho ricontrollato e sembra tutto tornato alla normalità. Grazie mille!

    1. Dipende dal tuo antivirus, è una metrica di verifica. Ma non c’entra con il bollino dei browser che indicano il tuo sito su HTTPS come sicuro

  3. Dopo aver attivato l’HTTPS ho notato che la connessione del sito viene rilevata in parte non sicura, e da quanto ho capito il problema sta nelle immagini. Come posso risolvere per avere un sito protetto al 100%? Grazie.

      1. A volte lo segnala come non sicuro (contenuti misti), a volte come sicuro. Quando l’altro giorno l’ho aperto con Chrome mi dava connessione sicura ma allo stesso tempo un simbolo sulla destra mi avvisava che la pagina stava tentando di caricare degli scripts da fonti non attendibili. Non vorrei che il problema risieda nei plugins che ho scaricato.. comunque la mia domanda è questa: un sito rilevato con una connessione parzialmente crittografata viene bloccato dal browser oppure no? Per quanto mi riguarda riesco sempre a visualizzarlo, anche quando il lucchetto non è verde.

        1. Ciao,
          no, i browser non bloccheranno i siti. Se una pagina in HTTPS include risorse statiche (come immagini o video) da URL in HTTP il browser le caricherà e visualizzerà, ma siccome queste porzioni della pagina non sono state trasferite sotto HTTPS ma sotto HTTP allora mostrerà un lucchetto grigio con un triangolo giallo di attenzione anziché il normale lucchetto verde.
          Se invece la pagina in HTTPS tenta di caricare contenuti attivi come script da url HTTP allora questi non verranno caricati, ma rimarrà comunque il lucchetto verde.
          In ogni caso la pagina sarà visualizzata.
          Se indichi l’indirizzo del tuo sito possiamo verificare quali sono gli script che non vengono caricati da URL HTTPS e indicarti come risolvere.

            1. Sul tuo blog non vedo tracce di contenuto misto. Se ti compare solo ogni tanto quell’avviso è probabile che derivi dalla presenza di determinati banner pubblicitari. La maggior parte è ormai compatibile con HTTPS ma ogni tanto potrebbero comparire campagne che cercano ancora di caricare risorse in HTTP.

              1. Risposta plausibilissima, credo proprio che tu abbia ragione. Sono felice che il problema non dipenda da qualche plugin perchè tutti quelli che ho installato mi servono.. grazie ancora.

  4. Ho attivato l’https ma i contatori dei social ora mi indicano 0, in pratica e come se non si fosse mai condiviso nessun post e ricevuto nessun like

    1. Ciao, Facebook e altri social network riconoscono il dominio con HTTPS come un nuovo url e quindi non attribuiscono lo storico di like e condivisione ottenute da quel contenuto. Non sono insomma in grado di effettuare un’attribuzione automatica, come è automatico il redirect che ottieni impostando l’HTTPS su Altervista. Questo però non deve farti temere un calo di traffico social né tantomeno un calo di traffico da Google. Ricordo che Google consiglia fortemente l’adozione della connessione HTTPS già dal 2014, quando indicava l’adozione del protocollo HTTPS come uno dei fattori positivi per il ranking.

    1. Ciao,
      purtroppo quel plugin fa uso di un sito esterno (forkosh.com) che ha una configurazione HTTPS scorretta (ha un certificato self-signed, autofirmato). Puoi provare a contattare il proprietario e chiedere se può correggere la configurazione.

      1. Non c’è un altro plugin che posso scaricare che legge questo tipo di codice?

  5. Non riesco ad attivare https perché l’attivazione di cloudflare non termina mai.
    Cosa posso fare? (www.techscene.it)

  6. Non riesco a trovare la funzione per attivare https , vado sotto guadagna ma non c’è niente
    Il pilota automatico è attivo

    Abbiamo inserito sul tuo sito le pubblicità che ti fanno guadagnare di più.

    Disattiva il pilota automatico
    e non c’è altro

    1. Ciao Fabio,
      per attivare l’HTTPS sul tuo blog AlterVista non devi guardare sotto Guadagna, ma sotto Impostazioni.

  7. Buonasera, avrei intenzione di creare una connessione sicura tramite il protocollo https sul mio sito (http://lotofgames.altervista.org), dunque ho richiesto l’attivazione di questo servizio. Nonostante però il messaggio che mi informa del fatto che la creazione del certificato dovrebbe richiedere al massimo 24 ore, sono oramai giorni che aspetto. Come posso procedere?

    1. ciao, era solo questione di tempo, credo, vedo che il sito è correttamente sotto HTTPS

  8. Salve! Rettifico, mi sono appena riloggata e ho notato che l’attivazione è stata completata con successo. Scusate il disturbo! ^^

  9. Salve volevo sapere se nel caso attivo https nel mio sito ( scritto in html e php ) , dovrò riscrivere tutti gli url dei link interni ( da http a https ) . E gli eventuali link ( relativi al mio sito ), presenti in altri siti dovrebbero essere modificati oppure cliccandoli gli utenti accederanno lo stesso al mio sito ?

    1. Ciao il redirect degli url da HTTP verso HTTPS è automatico, non devi fare nulla e i vecchi url verrano convertiti nei nuovi

  10. https://uploads.disquscdn.com/images/42116ef13dec43618014249ffa022aa2bf567ac8c530af9d12d2b490d8d060b7.png

    Buonasera, il nostro sito si appoggiava al vecchio sistema legacy di altervista per quanto concerneva il protocollo HTTPS nella seguente forma url “https://tektag.ssl.altervista.org/”, ho ricevuto una comunicazione da parte dello staff che ora la nuova url è
    https://tektag.altervista.org/ ma il sito non è raggiungibile a questo indirizzo “Connessione non riuscita”, dal pannello di controllo del sito risulta che è attivato ancora l’HTTPS legacy e va attivato invece quello che richiede CloudFlare, visto che l’operazione non è reversibile vorrei accertarmi di cosa comporta l’uso di CloudFlare (la nostra applicazione necessita di dialogare con le API di Facebook, Google e Paypal e non vorrei che si renda necessario riscrittura di codice!).
    Grazie un saluto

I commenti sono chiusi.